Caffè

Un porta bustine di zucchero da banco bar

Il progetto vedeva la collaborazione con la ditta “Bristot Caffè” (www.caffebristot.com) ed aveva come tema la progettazione di una porta bustine di zucchero, da realizzarsi in ceramica, coerentemente con la linea di prodotti di “Bristot Caffè”, per i banconi dei bar.
Il portazucchero che si trova nei banconi al bar spesso è l’adattamento di un contenitore generico all’interno del quale sono organizzate le bustine di zucchero di  varia tipologia. Con questo progetto si intendeva sviluppare un artefatto in ceramica appositamente declinato a contenere diversificati tipi di bustine zucchero.
Finalità ulteriore del progetto era costruire un prodotto tridimensionale funzionale in cui anche l’aspetto proporzionale dell’oggetto fosse momento di particolare attenzione.

Un infusore da tè per il Florian

Il brief del progetto richiedeva l’ideazione di un infusore per il tè esclusivo per il Caffè Florian di Venezia da realizzarsi preferibilmente in metallo, anche se è ammesso l’uso di altri materiali. La finalità del progetto era costruire un oggetto tridimensionale funzionale in cui fosse esasperato anche l’aspetto proporzionale dell’oggetto stesso.
Nella progettazione si doveva tener conto che: 1 – L’infusore per il tè doveva essere rappresentativo del Caffè Florian di Venezia, richiamandone aspetti storici, architettonici, ludici e/o facendo riferimento principalmente all’architettura del luogo o alle opere artistiche e agli arredi esposti. 2 – L’infusore per il tè doveva essere facilmente riproducibile attraverso le tecniche di produzione seriale. Il materiale da utilizzare consigliato era l’acciaio inox mono materiale.Erano però ammesse anche altre tipologie di materiali. 3 – Nell’oggetto doveva essere inciso il logo del Caffè Florian. Oltre agli elaborati di progetto, era richiesta la realizzazione di un prototipo, in scala al vero, possibilmente nello stesso materiale ipotizzato per la costruzione dell’oggetto.