Triennio 2015/2016

Selezione progetti Caramelle per Canova

Martedì 19 luglio 2016 si è riunita la commissione selezionatrice per il progetto “Caramelle per Canova“. Erano presenti Enrica Cavarzan, (Zaven – design e comunicazione),
Mario Guderzo (direttore Museo e Gipsoteca Antonio Canova), Giulio Manieri Elia (funzionario storico dell’arte Gallerie dell’Accademia di Venezia) e Mara Zanette (Venice International Foundation).  Sono stati scelti cinque progetti che ora sono in fase di definizione per un’eventuale produzione.

 

Annunci

Triennio 2015/2016 – Caramelle per Canova

In collaborazione con la ditta INCAP di Padova (www.incap.it), produttrice di caramelle, e la Venice International Foundation (www.venicefoundation.org) con l’azione di valorizzazione “Canova mon Amour” il progetto richiedeva di ideare un “oggetto-ricordo” da vendere nei bookshop del musei che espongono le opere di Antonio Canova (1757- 1822), il maggiore artista europeo del periodo neoclassico. Il brief chiedeva di inglobare in una struttura di cartone, da fustellare e rendere tridimensionale, una scatoletta di metallo (del diametro di 50 mm e con uno spessore di 17 mm, contenente delle piccole caramelle) da serigrafare superiormente con una grafica apposita. I migliori progetti sono stati valutati per una produzione in piccola tiratura.

Triennio 2015/2016 – Scatola a sorpresa (progetto finale)

Il progetto di una scatola e del suo contenuto in cui le problematiche della rappresentazione, della grafica e del packaging trovano concretizzazione raccogliendo tutti i progetti e, a discrezione, le esercitazioni elaborate. Il contenitore presenta una sorta di “riassunto tridimensionale” del corso. La scatola ha le misure (in prospetto) del contenitore standard porta DVD (H cm 19,2 x P cm 13,8), mentre lo spessore (L) è a discrezione ma non superiore a cm 13,8, misura de lato corto. La forma risultante è quella di un prisma a sezione rettangolare.
Per questo progetto non erano richieste le tre tavole di progetto ma solo la consegna di due immagini digitali formato 800×600 punti a 300 dpi dell’oggetto realizzato (una foto della scatola chiusa ed una aperta).

01 FiorinAlbertoScatolaAperta-01 02 ModiniMartaScatolaAperta 03 DeMarcoDiegoScatolaAperts 04 RodighieroAnastasiaScatolaAperta AnoèVanessaScatolaAperta BallicoFilippoScatola Aperta BaronciniBeatriceScatola2Aperta Stampa BortolozzoDavideScatolaChiusa CeccatoElisaScatolaAperta ContiVeronicaJaniseScatolaAperta DantoneValeryScatolaAperta DogàMartinaScatolaAperta EgiazarianIreneScatolaCHiusa FlorianiMassimilianoScatolaAperta FruetMichelaScatolaAperta GiordanoAlessiaScatolaAperta GobboMarcoScatolaAperta GrazianChiaraScatolaAperta HuHaifeiScatolaaperta KerstulovichSaraScatolaAperta KolesnikovaEkaterinaScatolaAperta LazzariniValentinaScatolaAperta1 MaragnoEnricoScatolaAperta MarangoniAlexScatolaAperta MartinelliAlessandraScatolaChiusa 20160616_182952.jpg MintoSamanthaScatolaAperta MuraFulviaScatolaFinale02 PerinFabiolaScatolaAperta2ok PerinMonicaScatolaChiusa PrandoDiegoOggettoContenitoreChiuso RuffinoAlessiaScatolaAperta SavioliRiccardoScatolaAperta SimionatoVeronicaScatolaAperta.jpg TamiazzoGiacomoScatolaAperta TedescoFrancescaScatolaAperta TorresinGiuliaScatolaChiusa VillaMargheritaScatolaAperta ZampieriStefanoScatolaAperta ZorzettoJacopoScatolaApertaCurtoDavideScatolaAperta

 

 

Gianni Moretti, Augusto Panini, Maria Teresa Sega, Fiorella Girardo

Giovedì 9 giugno 2016 presso l’Aula Magna della Palazzina dell’Accademia di Belle Arti di Venezia nell’Isola di San Servolo è avvenuta la presentazione del libro di Bianca Cappello, Storia della Bigiotteria Italiana, Skira, 2016. L’evento afferiva al Corso di Design del Gioiello. Oltre a Bianca Cappello hanno presentato il volume: Gianni Moretti, Augusto Panini, Maria Teresa Sega e Fiorella Girardo.INVITO Storia Bigiotteria Italiana_Venezia

Triennio 2015/2016 – Un portacandela in vetro per NasonMoretti

In collaborazione con la vetreria Nason&Moretti (www.nasonmoretti.it/), era richiesto il progetto di un portacandela per la tavola in vetro soffiato. Il tema di ispirazione era libero, ma il progetto doveva relazionarsi ai prodotti già presenti nel catalogo della ditta Nason&Moretti. Le tematiche della lavorazione del vetro sono state argomento di lezione nella parte iniziale del corso e c’è stata la visita a Murano alla vetreria Nason&Moretti nel mese di Novembre. Pur essendo l’oggetto difficile da prototipizzare, era comunque richiesto che ci fosse da parte dello studente lo sforzo di realizzare un modello con i materiali di proprio piacimento (presumibilmente plastilina, cernit, das o altri materiali modellabili) con lo scopo di capire i volumi tridimensionali dell’oggetto.

BaronciniBeatricePortacandela1 BaruffaEdoardoPortacandele Senza titolo-1 CamposeoAnnaPortacandela ContiVeronicaJanisePortacandela2 DeMarcoDiego portacandela DeSouzaIsadoraPortacandela DogàMartinaPortacandela EgiazarianIrenePortacandele FerriBarberanAlbertoPortacandela FiorinAlbertoPortacandela FlorianiMassimilianoPortacandele2 GobboMarcoPortacandele1 HuHaifeiPortacandela KerstulovichSaraPortacandela KolesnikovaEkaterinaPortacandela1 LottiMatildePortacandela MarangoniAlexPortacandela MattarolloSabrinaPortacandela0 MatteuzziAgnese - Portacandele ModiniMartaPortacandela PengSiyangPortacandela PerinFabiolaPortacandele1 PerinMonicaPortacandela1 SantacatterinaAlicePortacandela SimionatoVeronicaPortacandela1 TorresinGiuliaPortacandele1 VillaMargheritaPortacandela1 VisentiniIrenePortacandela ZampieriStefanoPortacandela2 ZorzettoJacopoPortacandela ZuccoCaterinaPortacandela

Stefano Poletti (03/06/2016)

Stefano Poletti (03/06/2016),  designer di bijoux per l’haute couture con base operativa a Parigi, ha illustrato il suo ricco percorso di creativo a partire dagli anni ’80 fino ad oggi. Alla fine del suo intervento ha visionato una serie di prototipi degli studenti fornendo preziosi consigli e illustrando il suo punto di vista.

Maria Vittoria Albani Scala (20/05/2016)

Maria Vittoria Albani Scala, (20/05/2016), autrice dei gioielli Ornella Bijoux e Biki, coadiuvata dalla figlia Simona Scala e dalle sollecitazioni di Bianca Cappello, ha raccontato il proprio percorso professionale e artistico. L’intervento è stato completato dalla presentazione di una serie di gioielli esemplificativi che gli studenti hanno potuto visionare toccare con mano. (VIDEO)