Triennio 2010/2011

Presentazione cartolina/oggetto per il Museo del Cinema

Preparazione, avvenuta mercoledì 26 ottobre 2011 presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, dei progetti elaborati dagli studenti del Triennio 2010/11  per la presentazione a Pico Floridi, Editrice Il  Castoro, referente per il bookshop del Museo del Cinema di Torino.

vista globale (altro…)

Triennio 2010/2011- Un involucro per il cioccolato

Lasciando libertà nella definizione del prodotto da confezionare (il panetto, oppure il cioccolatino oppure l’uovo oppure la tavoletta oppure altro ancora) era chiesto un progetto di packaging che aiutasse la degustazione della tipologia e del gusto di cioccolato scelto. Il progetto è diventato una riflessione su come il contenitore può aiutare la percezione del gusto. La definizione del progetto era in collaborazione con la Cioccolateria Artigiana Guido Gobino di Torino che ha accolto nel proprio laboratorio tutto il gruppo di studenti, illustrando il sistema di produzione.

Triennio 2010/2011 – Cartolina gioiello per il Museo del Cinema

Una cartolina / oggetto-ricordo (per il bookshop) del Museo del Cinema. È richiesto il progetto di una “cartolina” [dalle dimensioni a scelta tra i formati (cm 21 x 15) e (cm 21 x 29,7)] che attraverso tagli e/o piegature si trasformi in una struttura tridimensionale, ovvero in un oggetto che, per quanto aleatoria, possa avere una funzione (portapenne, gioco, salvadanaio, ventaglio, scatoletta, gioiello, ecc.). Nella progettazione si dovrà tener conto che: la cartolina deve essere rappresentativa del Museo del Cinema di Torino, richiaman­done aspetti storici, architettonici, ludici e/o facendo riferimento alle opere e alle rappresentazioni esposte; la cartolina deve essere facilmente riproducibile attraverso le tecniche di stampa tipografica e dovrà avere un basso costo unitario di produzione. Pur essendo lo scopo principale ottenere un oggetto tridimensionale, la cartolina deve funzionare anche nella bidimensione: per questo motivo sarà determinante l’accuratezza della soluzione grafica proposta. È ammessa la stampa fronte retro (anche se possibilmente va evitata) e sono ammessi tagli e cordonature. La grammatura e il tipo di carta sono a discrezione e l’oggetto dovrebbe essere montabile senza l’utilizzo di colle, solo attraverso l’incastro e/o la piegatura. Oltre agli elaborati di progetto, è richiesta la realizzazione di un prototipo funzionante della cartolina progettata, in scala reale e in duplice copia.

TrottaAbbondiaMuseo del Cinema BechisAlbertoMuseo cinmae BoscoChiaraMuseo del Cinema Marichiara

Triennio 2010/2011 – Collana contenitore

Una collana “contenitore” in carta ispirata agli anni Cinquanta. Rapportandosi alle comunicazioni riferite al periodo del secondo dopoguerra e il momento del boom economico, è chiesta la progettazione di una collana da realizzarsi in materiale cartaceo. La collana avrà la caratteristica di essere un oggetto “volumetrico” indossabile e dovrà “inglobare lo spazio” diventando contenitore funzionale per piccoli oggetti. Le tecniche da usare saranno principalmente quelle dell’origami (piegatura), del kirigami (taglio) (eventualmente poi utilizzando le colle per l’irrigidimento) oppure il procedimento della carta pesta. E’ richiesto il progetto anche del supporto della collana, parte integrante dell’artefatto finale: lo scopo è di instaurare un rapporto di sinergia formale tra l’oggetto contenuto e l’oggetto che lo contiene. Il progetto della collana dovrà avere il “sapore” del contemporaneo, ma stilisticamente e/o concettualmente avrà come matrice di ispirazione il periodo degli anni Cinquanta. Oltre alle tre tavole di progetto, è richiesta la realizzazione di un prototipo reale.

 

Cristina Crotti; Creazione 50; collana contenitore con supporto funzionale; cartoncino vegetale, carta giapponese, carta riciclata, ritagli fotografici da rivista d'epoca, colla fatta in casa; 2011; ABATO Chiara Bosco; Composizione; acquerello, colla di pesce, colla istantanea; 2011; ABATO2
Viola Spagnotto; Across the Universe;  collana con contenitore; cartoncino, carta crespa, cartone, colla di pesce; 2011; ABATO1 Chiara Mari; Bon-bon box; collana con contenitori; carta e cartoncino colorati, colla di pesce; 2011; ABATO  (altro…)

Mostra Fashion in paper a Milano

Fashion In Paper 2011 è una mostra, tenutasi nel Museo del Design della Triennale a Milano dal 26 maggio al 5 giugno 2011, di opere esclusivamente in carta. Dal Nord al Sud Italia hanno partecipato all’evento alcune delle migliori scuole di formazione pubblica, artistica universitaria: AFOL Moda e Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, Università di Architettura e Accademia di Belle Arti di Firenze, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, Università la Sapienza di Roma, Accademia di Belle Arti di Frosinone, Accademia Linguistica di Belle Arti di Genova, Accademia di Belle Arti di Urbino, Università degli Studi di Bolzano, Accademia di Belle Arti di L’Aquila, Università degli Studi Mediterranea Reggio Calabria. Anche l’allestimento della mostra è intermente realizzato in carta e cartone e appositamente realizzato per l’evento dai designer Edoardo Malagigi e Angela Nocentini.

FinP triennale milan 01 FinP triennale milan 02 FinP triennale milan 03