Biennio 2017/2018

Presentazione delle Teiere per Dersut Caffè

Lunedì 10 settembre 2018, Giulia Caballini di Sassoferrato, responsabile della Dersut Caffè, ha visionato i progetti delle teiere progettati dagli studenti del Biennio nel corso dell’Anno Accademico 2017-2018.

Annunci

Un infusore da tè per il Florian

Il brief del progetto richiedeva l’ideazione di un infusore per il tè esclusivo per il Caffè Florian di Venezia da realizzarsi preferibilmente in metallo, anche se è ammesso l’uso di altri materiali. La finalità del progetto era costruire un oggetto tridimensionale funzionale in cui fosse esasperato anche l’aspetto proporzionale dell’oggetto stesso.
Nella progettazione si doveva tener conto che: 1 – L’infusore per il tè doveva essere rappresentativo del Caffè Florian di Venezia, richiamandone aspetti storici, architettonici, ludici e/o facendo riferimento principalmente all’architettura del luogo o alle opere artistiche e agli arredi esposti. 2 – L’infusore per il tè doveva essere facilmente riproducibile attraverso le tecniche di produzione seriale. Il materiale da utilizzare consigliato era l’acciaio inox mono materiale.Erano però ammesse anche altre tipologie di materiali. 3 – Nell’oggetto doveva essere inciso il logo del Caffè Florian. Oltre agli elaborati di progetto, era richiesta la realizzazione di un prototipo, in scala al vero, possibilmente nello stesso materiale ipotizzato per la costruzione dell’oggetto.

 

Un cioccolatino per la Biennale di Architettura

In collaborazione con Vizio virtù, cioccolateria di Venezia (www.viziovirtu.com) era richiesto il progetto di una nuova o rivisitata forma di “cioccolatino”. Il tema di ispirazione era il titolo “Freespace” (con relative argomentazioni) individuato da Yvonne Farrell e Shelley McNamara per la 16. Mostra Internazionale di Architettura prevista dal 26 maggio al 25 novembre 2018 a Venezia. Partendo da chiari riferimenti progettuali riferiti al tema indicato, la realizzazione tridimensionale del cioccolatino è diventata una riflessione di come la forma può aiutare o influire sulla percezione del sapore. Ulteriore finalità del progetto era la realizzazione di un artefatto in cui fosse esasperato l’aspetto proporzionale dell’oggetto stesso. Era per questo richiesta una particolare attenzione al dimensionamento e all’evidenziazione dei rapporti dimensionali scelti. Non erano posti dei vincoli di dimensione del cioccolatino da progettare.

 

Biennio 2017/2018 – Pop-up a sorpresa

Il progetto di “una pagina” in cartone 21 cm x 21 cm apribile a 180° (ottenendo una doppia pagina di misure 21 cm x 42 cm dallo spessore minimo consigliato di 2 mm) elaborata, preferibilmente, con la tecnica del “pop up”, in cui tutti gli elaborati (i progetti ed anche, eventualmente, le esercitazioni) del corso trovano collocazione. La “pagina pop-up” è una sorta di “riassunto tridimensionale” del corso. Lo scopo è creare un racconto che utilizzi gli elementi considerati durante le esercitazioni e i vari progetti elaborati come gli “ingredienti” di una storia da raccontare.

Una teiera per Dersut Caffè

Il progetto ha visto la collaborazione con la ditta “Dersut Caffè” (www.dersut.it) ed ha avuto come tema la progettazione di una teiera da realizzarsi in ceramica.
La teiera è un contenitore che è utilizzato per l’infusione o anche solamente per servire il tè, le tisane o gli infusi in genere. La teiera può essere di varie dimensioni e caratteristiche ed è principalmente composta dalla parte che funge da contenitore del liquido. Generalmente ha un coperchio dotato di pomolo per levarlo senza scottarsi, un beccuccio per versare comodamente il contenuto, un manico sul lato opposto al beccuccio. Può avere un infusore interno, in modo da infondere il tè nell’acqua calda ma allo stesso tempo di trattenerlo all’interno della teiera.
La finalità del progetto era di costruire un artefatto tridimensionale funzionale in cui anche l’aspetto proporzionale dell’oggetto fosse un momento di particolare attenzione. Erano richiesti, assieme alle quattro tavole di progetto, anche un modello volumetrico in scala reale realizzabile con un materiale a scelta.
Le teiere più interessanti saranno valutate per essere prototipizzate ed eventualmente scelte per essere prodotte serialmente da “Dersut Caffè”.

Giorgio Camuffo (19/03/2018)

Giorgio Camuffo (19/03/2018), graphic designer, art director, professore associato di comunicazione visiva presso la Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano, ha incontrato gli studenti del corso di Design raccontando le sue esperienze nell’ambito del design grafico e dell’allestimento. (foto di Cristina Bonù e Martina Pizzigoni) (video)